La Ragazza della Luna

La ragazza della luna Book Cover La ragazza della luna
Le sette sorelle
Lucinda Riley
Fiction
2019
720
The Moon Sister

La Ragazza della Luna ti accompagna in un viaggio emozionante, alla scoperta di una 

Taygete (Tiggy) d’Apliése è la quinta delle bambine adottate dal ricco magnate svizzero Pà Salt.

A sei mesi dalla scomparsa dell’adorato padre, per Tiggy arriva una proposta di lavoro difficile da rifiutare: dovrà occuparsi di reinserire nell’ambiente naturale delle Highlands una razza di gatti selvatici ormai in via d’estinzione.

Kinnaird

Nonostante sia doloroso, per lei, lasciare la sua amica Margaret e la sua casetta confortevole, da subito la tenuta di Kinnaird e i suoi abitanti affascinano Tiggy: a partire dal padrone di casa, Charlie, fino ad arrivare al suo coinquilino Cal, tutti contribuiscono a farla sentire a casa, anche se ci sono segreti e tensioni nascosti di cui nessuno ama parlare.

Quasi da subito, la vita di Tiggy a Kinnaird si trasforma in una solida routine fatta di visite ai suoi adorati e scontrosi gatti e di passeggiate nel bosco.

È proprio qui, lontano dalla tenuta, che Tiggy fa due incontri molto interessanti: il primo è quello con Chilly, un anziano uomo di origine gitana che si scoprirà essere un suo lontano parente e le darà la forza di seguire le indicazioni di Pà Salt per ritrovare la sua famiglia d’origine. Il secondo incontro è quello con il cervo bianco, un animale molto raro che Tiggy farà di tutto per proteggere.

Non solo cose belle

Purtroppo, non tutte le persone che gravitano attorno a Kinnaird si rapportano in modo amichevole con Tiggy: oltre alla moglie di Charlie, gelosa dell’amicizia che si è instaurata tra Tiggy e il marito, a renderle la vita difficile c’è anche il ricco e affascinante Zed, che sembra avere una vera e propria ossessione per le sorelle d’Apliése (se ricordate, il personaggio di Zed viene menzionato nel primo romanzo della serie, “Le sette sorelle“).

Quando i suoi problemi di salute e l’insistenza di Zed rendono le cose troppo difficili per Tiggy, lei decide, a malincuore, di lasciarsi Kinnaird alle spalle e di volare in Spagna, alla ricerca delle sue origini.

Lucía Amaya Albaycín

Giunta a Granada, a Sacromonte, Tiggy va subito alla ricerca della grotta in cui viveva la sua famiglia. Qui trova Angelina, una sua parente, che inizia a raccontarle la storia di sua nonna, la famosa ballerina di flamenco
Lucía Amaya Albaycín, conosciuta come La Candela, da dove Chilly si era interrotto.

Così ci si ritrova catapultati nei primi decenni del ‘900, nella vita affascinante e tumultuosa di Lucía, donna forte e caparbia, che ha saputo portare al successo tutta la sua compagnia di ballerini e musicisti.

Insieme alla sua storia, Tiggy scopre anche l’origine delle sue capacità speciali di veggente e sensitiva: un dono che nella sua famiglia si tramanda da secoli.

La realtà non può aspettare

L’idillio della Spagna, per Tiggy, dura solo una settimana, poi il mondo reale si insinua con prepotenza nel mondo che sta imparando a conoscere: Charlie, preoccupato per le sue condizioni di salute e per il suo silenzio prolungato, contatta la sua famiglia e la raggiunge insieme ad Ally, che sta per raggiungere il termine della gravidanza.

Tiggy, però, non vuole lasciare a metà le sue scoperte così punta i piedi, e decide di rimanere a Granada per conoscere tutta la storia della sua famiglia, fino al momento in cui Pà Salt è venuto a prenderla per portarla a casa sua.

Inoltre, non si sente ancora pronta ad affrontare i sentimenti che la legano a Charlie, perché ci sono tanti problemi ancora da risolvere.


La ragazza della Luna” è il quinto romanzo della serie “Le Sette Sorelle” firmata da Lucinda Riley. Questa volta l’autrice ci accompagna in un viaggio mistico dalla Scozia alla Spagna, alla scoperta della storia di Lucía, famosa ballerina di flamenco spagnola vissuta nei primi decenni del ‘900 e delle origini di Tiggy.

A fare da contorno a questo viaggio ci sono i sentimenti per un uomo che Tiggy è certa di non poter mai avere.

Tra i romanzi della serie, quello che parla della storia di Tiggy è di sicuro uno dei miei preferiti, insieme a “La Ragazza nell’Ombra” e “Le Sette Sorelle”.

Il racconto della vita di Lucía e delle vicende di Tiggy è ricco e coinvolgente. I personaggi principali sono ben delineati e approfonditi, la trama riesce a catturare fin da subito l’attenzione del lettore e a trasportarlo in un mondo magico dal quale, alla fine del libro, ci si stacca con riluttanza. Le descrizioni dei paesaggi, in particolare dell’Alhambra e della Spagna, sono talmente vivide che, leggendole, sembra di stare proprio lì.

Se avete amato gli altri romanzi della serie, vi consiglio di leggere anche “La Ragazza della Luna”: lo apprezzerete di sicuro.

Se, invece, questo è il primo romanzo delle Sette Sorelle in cui vi imbattete, vi consiglio di leggere prima gli altri, specialmente il primo, così da riuscire a comprendere meglio alcuni aspetti della storia.

La Ragazza delle Perle






La Ragazza delle Perle Book Cover




La Ragazza delle Perle




Le Sette Sorelle





Lucinda Riley





Fiction




Giunti




Gennaio 2018




The Pearl Sister



Come fanno a essere simili in tutto il mondo? Pensai all'improvviso. Che tra terra e cielo ci fosse un legame più grande di quanto avessi mai considerato?

Una nuova avventura

Dopo che sua sorella Star ha lasciato il loro appartamento di Londra per andare a vivere in campagna con il fidanzato, CeCe, Celaeno, si sente spersa e irrequieta: frequentare la scuola d’arte non si è rivelata una scelta così azzeccata, perché le critiche che continua a ricevere le stanno facendo venire dei dubbi anche sulle sue qualità di artista.

Stufa di sentirsi così inadeguata, CeCe decide di fare le valigie e partire alla volta dell’Australia: secondo le poche informazioni che ha ricevuto quando ha ritirato la misteriosa eredità che le è stata assegnata, infatti, è da lì che proviene la sua famiglia d’origine. Prima, però, si fermerà a Bangkok, dove aveva trascorso una bellissima vacanza insieme a Star e si era fatta degli amici.

Ace

Dopo una serie di nottate trascorse a dormire sulla spiaggia, CeCe accetta l’ospitalità del misterioso e affascinante Ace. Anche se si sono appena conosciuti, CeCe si trova bene con lui e presto si ritrova a dividere con Ace non solo il letto, ma anche la storia della sua vita.

Ace, sebbene mantenga segreta la sua storia, si è molto appassionato a quella di CeCe e vuole aiutarla a ritrovare la sua famiglia. Per questo decide di fare qualche ricerca per conto suo, e di regalare a CeCe un libro che parla della sua probabile antenata, l’intrepida pioniera Kitty McBride.

All’inizio CeCe è molto arrabbiata per questa sua interferenza, ma alla fine lo perdona e, quando giunge per lei il momento di partire, i due si salutano da buoni amici.

Di nuovo in viaggio: direzione Australia

Arrivata in Australia CeCe si mette sulle tracce della sua famiglia, armata solo della fotografia che le ha dato l’avvocato di suo padre il giorno in cui ha ricevuto la sua eredità. Qui fa amicizia con Chrissie, una simpatica ragazza aborigena che diventerà per lei una guida e un punto di riferimento durante il suo soggiorno in Australia.

È grazie a lei che riesce a scoprire il nome dell’uomo nella foto, un famoso pittore anch’egli di origini aborigene che si rivelerà essere suo nonno, colui che le ha lasciato tutti quei soldi in eredità.

Francis, suo nonno, che è anche il nipote di Kitty McBride.

Kitty

Kitty. Una giovane fanciulla figlia di un pastore scozzese che parte alla volta dell’Australia come dama di compagnia di una facoltosa vedova e sposa il nipote di quest’ultima, Andrew McBride. Sicuro, gentile e affidabile, impegnato nella compagnia di estrazione delle perle di proprietà del padre. Anche se è Drummond, il più scapestrato dei due nipoti della signora che ha accompagnato, a farle battere il cuore.

Lontana migliaia di chilometri dalla sua famiglia, dopo il matrimonio Kitty dovrà affrontare mille difficoltà, tra cui la morte del marito e i sentimenti mai sopiti per Drummond, che con uno stupido errore si preclude definitivamente la possibilità di vivere insieme alla donna che ama.

Un’anima in via di guarigione

Grazie a Francis, CeCe viene a conoscenza della vita straordinaria della sua antenata e impara a far pace con sé stessa, ritrovando fiducia nelle sue qualità.

Prima di tornare in Australia e abbracciare definitivamente le sue radici, accettandosi totalmente, CeCe deve tornare in Inghilterra, per aiutare un amico in difficoltà e chiudere le questioni irrisolte …


La ragazza delle perle” è il quarto romanzo della serie “Le sette sorelle”, dedicato alle figlie adottive del misterioso magnate svizzero Pa’ Salt. Negli altri libri della serie la troviamo descritta come la più irrequieta delle sorelle, con un carattere deciso, viziato e un po’ prepotente. In realtà, scopriamo che, proprio come la sorella, ha tante insicurezze, che solo il loro stretto legame riesce a placare.

Spesso le è stato consigliato di staccarsi da Star che, essendo sua coetanea, per lei è quasi come una gemella, ma lei non ha mai voluto saperne, neanche quando era la stessa Star a chiederle silenziosamente un po’ di spazio.

Quando la sorella, alla fine, sembra aver trovato una nuova famiglia, CeCe decide di partire alla ricerca della sua famiglia d’origine. La partenza, per lei, è traumatica, abituata com’era ad avere sempre a fianco la sorella.

Ben presto, però, la sua vita si riempie di avventura e di emozione, e il peso della distanza da Star si fa sentire di meno.

C’è il misterioso e affascinante Ace, che le dà la spinta che le serviva per decidersi ad affrontare il passato. Ci sono Chrissie e nonno Francis, che la accompagnano nel viaggio alla scoperta di sé stessa e del suo passato, aiutandola a fare pace con esso e ritrovare fiducia nelle proprie capacità.

E poi c’è Kitty. La forte, coraggiosa, stupenda Kitty McBride, l’antenata di CeCe, che l’autrice tratteggia con precisione e maestria, raccontandoci la sua storia in maniera così vivida che ci sembra di averla conosciuta per davvero.

Come al solito Lucinda Riley ha creato un racconto ricco ed emozionante, nel quale si intrecciano le vite di due donne speciali.

Anche questo, come gli altri della serie, è un romanzo coinvolgente, capace di suscitare nel lettore emozioni intense e di tenerlo incollato alle sue pagine finché tutti gli intrecci della trama non sono finalmente stati dipanati.

Se avete amato gli altri libri della serie, state sicure che anche questo non vi lascerà deluse. Buona lettura!

 

La ragazza nell’ombra






La ragazza nell'ombra Book Cover




La ragazza nell'ombra





Lucinda Riley





Fiction




Giunti




2017-01-04T00:00:00+01:00




655




The shadow sister



La quercia e il cipresso non crescono l'una all'ombra dell'altro.

Come gemelle

Star e CeCe, entrambe figlie adottive del misterioso Pa’ Salt, sono entrate a far parte della grande famiglia D’Aplièse a pochi mesi di distanza l’una dall’altra.

Quando Star, troppo timida per parlare, rimaneva in silenzio, era CeCe a riempire quei vuoti, parlando per lei, e comunicando con Star in quel linguaggio dei segni tutto particolare che avevano sviluppato per comunicare tra di loro. Nonostante questo, Star era necessaria a CeCe, quanto, e forse anche di più, CeCe fosse necessaria a Star.

Ti voglio bene, però …

Dopo la morte di Pa’ Salt, Star inizia ad avvertire una sorta di insofferenza verso la sua vita, e verso la sorella. Ha bisogno di trovare la sua voce, la sua strada, ma la presenza ingombrante e totalizzante di CeCe le impedisce di farlo.

Un giorno, dopo aver preso coraggio, decide finalmente di aprire la lettera che le ha lasciato Pa’ Salt, quella che dovrebbe aiutarla a scoprire quali sono le sue origini. Tutto quello che ottiene, però, sono un nome, Flora MacNichol, l’indirizzo di una libreria, la Arthur Morston Books e una curiosa statuina a forma di pantera.

Orlando

Star passa diverse volte davanti alla Arthur Morston Books, prima di decidersi finalmente ad entrare. Quando lo fa, non racconta subito al proprietario il vero motivo per cui si trova lì, ma entra con una scusa e, alla fine, fugge via. Solo dopo essersene andata si rende conto di aver lasciato lì la cartellina che contiene tutti gli indizi sul suo passato.

Tornata in negozio per riprendere le sue cose, Star si ritrova a raccontare ad Orlando, il bizzarro proprietario della libreria, le motivazioni che l’hanno spinta ad andare sino a lì. Alla fine della giornata, Star ha un nuovo lavoro, come commessa della libreria.

Mouse e Flora

Non passa molto tempo da quando ha iniziato il suo nuovo lavoro che Orlando, il proprietario, convince Star ad accompagnarlo in visita alla tenuta della sua famiglia, dove lei spera di trovare le risposte che cerca sul suo passato.

Qui vivono Marguerite, cugina di Orlando, con il figlioletto Rory, e Mouse, l’ombroso e poco cordiale fratello di lui.

Sarà proprio Mouse, dopo aver superato la reticenza iniziale, a rivelarle qualcosa di più su colei che Star è convinta possa essere la sua antenata: la scrittrice Flora MacNichol. Attraverso i suoi diari, Star rivive la storia della donna, le sue pene d’amore, la straordinaria amicizia con Beatrix Potter.

Oscuri segreti

Nel frattempo, ai drammi del passato si aggiungono quelli del presente, con Mouse e Orlando che litigano per la vendita della libreria e Star che, suo malgrado, si trova coinvolta nella diatriba.

Nonostante il suo carattere cupo e scontroso, Mouse le entra sottopelle, le fa provare emozioni e sensazioni che mai aveva provato prima. Ma Mouse custodisce un segreto, tragico e straziante per quanto è doloroso, che potrebbe distruggere il fragile rapporto che si è creato tra di loro.

Così come potrebbero farlo gli ultimi diari di Flora, misteriosamente scomparsi, nei quali si trova la risposta a tutte le domande di Star. Riuscirà il fragile sentimento appena sbocciato tra Star e Mouse a resistere agli impetuosi venti del passato?


Devo essere sincera, dopo aver letto il primo libro della serie, Le Sette Sorelle, non sono riuscita ad appassionarmi per niente al secondo romanzo, (come avrete visto, qui sul blog la recensione non è presente).

Mentre la storia di Ally, come vi dicevo, non è riuscita a catturarmi, quella di Star mi ha intrigata da subito, così mi ci sono letteralmente tuffata dentro, e non sono rimasta delusa.

Ne La ragazza nell’ombra, ho ritrovato tutta la profondità del primo romanzo nella serie, quella complessità nella narrazione capace di trascinarti ora nella Londra contemporanea, ora nell’Inghilterra dell’ ‘800, seguendo le orme di una donna di buona famiglia decisamente poco convenzionale, grazie ad un racconto vivido e dettagliato.

Come in Le Sette Sorelle, anche in questo caso le storie di Star e Flora si alternano, si intrecciano, corrono parallele per tutta la durata del libro, trasportando il lettore in un viaggio coinvolgente ed emozionante.

Anche in questo caso, protagoniste indiscusse sono due donne, capaci di trarre il meglio dalla situazione in cui si trovano e uscendone vincitrici.

Se cercate una storia che sia non solo romantica, ma intensa, coinvolgente, emozionante, allora questo è il romanzo che fa per voi.

 

 

 

Le Sette Sorelle






Le Sette Sorelle Book Cover




Le Sette Sorelle




Le Sette Sorelle





Lucinda Riley





Giunti




576




The Seven Sisters



Maia è la prima delle sorelle, la prima stella delle Pleiadi...

Maia è  a casa di un’amica quando le giunge la notizia che Pà Salt, il magnate svizzero che la ha adottata insieme ad altre cinque ragazze, è  morto.

Mentre ritorna ad Atlantis, l’isola sul lago di Ginevra dove si trova il castello di Pà Salt, Maia continua a chiedersi perché l’uomo non le abbia volute mettere a parte della sua malattia, convincendola a partire proprio mentre lui si stava spegnendo.

Al suo arrivo, Marina, la donna che le ha cresciute come una madre, le comunica che non ci sarà nessun funerale, perché  la funzione è già  stata celebrata, per volere di Pà Salt.

L’unica cosa che rimane da fare alle due donne è  avvisare le sorelle di Maia, e aspettare il loro arrivo.

Le Sette Sorelle

Maia, Alcyone, Taigete, Asterope, Celaeno ed Electra, come le Pleiadi, le Sette Sorelle del cielo.

Maia, Ally, Tiggy, Star, CeCe e Tricky … Sei sorelle, perché, come disse una volta Pà Salt a Maia, lui non è mai riuscito a trovare la settima sorella

Al loro arrivo le ragazze sono tutte sconvolte alla scoperta che il funerale è  già stato celebrato, e sorprese dalle disposizioni testamentarie del defunto magnate: una sfera armillare. Sugli anelli del globo dorato sono segnate sei serie di coordinate geografiche, una per ogni sorella, mentre sul settimo c’è solo un nome: Merope.

Sulle lettere che Pà Salt ha lasciato ad ognuna delle sorelle c’è una spiegazione per quelle coordinate: è il loro luogo d’origine, la parte del mondo in cui il magnate ha trovato ognuna delle ragazze. Nella lettera di Maia, oltre alle parole del padre, c’è anche un pezzo di pietra saponaria con un’incisione sopra.

Il giorno dopo aver scoperto di essere originaria del Brasile, Maia riceve una telefonata che la sconvolge, e, agendo d’impulso, prepara la valigia e parte alla volta di Rio De Janeiro, la città dove si trovano le sue radici.

Alla ricerca di sé stessa

Appena atterrata a Rio, Maia si reca subito al luogo indicato dalle coordinate di Pà Salt A Casa das Orquídeas, ma dopo essersi presentata e aver spiegato il motivo per cui si trova lì, viene scacciata in malo modo.

Delusa per il fallimento, Maia torna in albergo. Leggendo le email, ne trova una della casa editrice con cui collabora, che la informa che Floriano Quintelas, uno scrittore di cui ha tradotto il libro, vive lì  a Rio ed è disposto a farle da guida.

All’inizio Maia è restia ad incontrare lo scrittore, poi si fa contagiare dalla sua simpatia e accetta che lui le faccia da guida.

Ed è proprio grazie alle conoscenze di Floriano che Maia inizia a scoprire qualcosa del suo passato… E di quello della sua famiglia d’origine. Dopo una visita alla Casa das Orquídeas con Floriano, dove la cameriera della donna anziana che ci vive le consegna un plico di lettere, la ragazza scopre di essere discendente di Izabela Rosa Bonifacio, la figlia di un ricco possidente terriero di origini italiane, vissuta durante la prima metà del ‘900.

Un tuffo nel passato

Arriviamo così alla seconda protagonista del libro, Izabela, che la famiglia vuole vedere sposata al rampollo di un’eminente famiglia di Rio, Gustavo Aires Cabral.

Per renderle più  facile l’idea del matrimonio, il fidanzato acconsente che Izabela vada in Europa con Maria Elisa Da Silva Costa, figlia di Heitor, l’architetto che sta progettando la costruzione dell’enorme statua del Cristo Redentore.

Insieme a Izabela scopriremo i segreti di una delle statue più ammirate e famose del mondo, nell’atelier parigino del celebre scultore Paul Landowsky, dove Izabela conoscerà Laurent Bruilly, l’affascinante assistente dello scultore, di cui si innamorerà perdutamente.

Sono momenti magici, quelli che Izabela trascorre a Parigi con il suo innamorato, ma alla fine tornerà in Brasile per sposare l’uomo scelto dalla famiglia, anche se la storia con Laurent non finirà  lì.

Due donne, tanti segreti

Man mano che riporta alla luce la storia della sua antenata, Maia scopre anche qualcosa di sé stessa, e approfondisce il rapporto con Floriano, arrivando a raccontargli segreti di cui pochi sono a conoscenza.

Le storie di Maia ed Izabela viaggiano in parallelo all’interno del libro: mentre una scopre i segreti che riguardano la famiglia che non ha mai conosciuto, l’altra sposa un uomo che rispetta ma non ama, non immaginando che il suo grande amore è  giunto a Rio per scombussolare il suo mondo…

Una conoscerà una fine tragica, l’altra avrà un’occasione per crescere e aprire di nuovo il suo cuore all’amore.

Una storia tutta da scoprire

Questo primo libro ci farà  fare un lungo viaggio, sia geografico che emozionale: dal lago di Ginevra, a Rio De Janeiro, e poi ancora nella Parigi bohemiènne di inizio ‘900; dalla paura, all’incertezza, alla curiosità , alla passione, al dolore, all’amore…

Le Sette Sorelle è una storia ricca, corposa, appassionata… L’autrice ha saputo tratteggiare con sapienza le sfaccettature e le personalità di tutti i personaggi, sia di quelli principali che di quelli secondari: lo sconvolgimento delle sorelle per la morte di Pà Salt, la paura e il dolore di Maia, il dubbio di Izabela, la passione di Laurent…

Sfogliando le pagine del libro è facile immaginare la vivida atmosfera di Rio, sia nel presente che nel passato, così come la decadenza dei quartieri bohemién che Izabela frequenta a Parigi.

Ad ogni pagina girata, in concomitanza con la vita delle due protagoniste, scopriamo i segreti del Cristo, alcuni reali, altri nati dalla fantasia della scrittrice.

Le Sette Sorelle non è una storia sola, ma due: un romanzo contemporaneo ed uno storico sapientemente intrecciati che raccontano le storie di due donne nate in due epoche diverse, ma uguali di fronte alla forza dei sentimenti e dell’amore.

È difficile, se non impossibile,esprimere la bellezza di questo racconto: per comprenderlo appieno bisogna leggerlo. Un attimo si sta seguendo Maia nella sua ricerca della a verità, e un attimo dopo si è catapultati indietro nel tempo, mentre Izabela sta cercando di capire quale sia la strada più giusta da seguire: se quella della lealtà e dell’affetto nei confronti della famiglia, o quella dell’amore.

Motore di tutta la vicenda è Pà Salt, con la sua sfera armillare e i suoi segreti infiniti (spero che alcuni saranno svelati nei successivi libri della serie).

Alla fine del romanzo sono tanti i sentimenti che si agitano nel nostro cuore. Uno di questi è la curiosità: di chi sono le mani del Cristo Redentore?