Una Vertigine Chiamata Amore

Una vertigine chiamata amore (I Romanzi Classic) Book Cover Una vertigine chiamata amore (I Romanzi Classic)
Mariangela Camocardi
Fiction
Edizioni Mondadori
224

Kilian e Christine sono innamorati, ma alcuni nemici del nobile austriaco rischiano di separarli per sempre con le loro oscure trame di vendetta 

Il sogno di un amore

Christine Thun e Kilian von Metz si sono incontrati e innamorati a Villa Allegra, la casa del cugino di lui, Alex. A causa dei moti rivoluzionari del 1848, però, Christine è dovuta tornare precipitosamente in Austria, mentre Kilian è rimasto a Milano, per aiutare i suoi compatrioti a soffocare le insurrezioni popolari.

Quando la situazione torna alla normalità e il pericolo sembra cessato, a Christine e Kilian restano il desiderio di rivedersi e il sogno di trasformare il breve idillio vissuto insieme in qualcosa di più duraturo.

Un imprevisto dietro l’altro

Purtroppo per Kilian, il tanto sospirato incontro con la fanciulla che è riuscita a scalfire il muro che ha eretto intorno al suo cuore, sembra allontanarsi sempre di più. Dopo che vari impegni di Stato hanno rimandato il suo rientro in Austria, altri ostacoli si mettono sul suo cammino: un paio di ladruncoli lo drogano e gli rubano il suo amato cavallo e una donna misteriosa, Costanza, gli chiede aiuto per fuggire dal marito.

Kilian, suo malgrado, si sente in dovere di aiutare quella donna sventurata che è piombata all’improvviso nella sua stanza alla locanda, e la accompagna a Milano, per acquistarle degli abiti nuovi, e poi a Mantova, dal fratello.

Ancora guai

Quello che Kilian non sa è che la storia di Costanza ha risvolti ben più cupi di quel che gli ha raccontato. Risvolti che avranno un impatto devastante sulla vita di Kilian e Christine e sulla loro storia d’amore in boccio.

Riuscirà l’impenitente libertino a dimostrare alla sua Christine di essere cambiato definitivamente e a conquistarle il cuore?


Mariangela Camocardi non sbaglia un colpo, e ci regala un’altra delle fantastiche storie d’amore uscite dalla sua penna, anche se manca un po’ di quel pathos che contraddistingue i suoi romanzi.

Protagonisti di “Una vertigine chiamata amore” sono Kilian von Metz, impenitente libertino di nobile famiglia che, occasionalmente, lavora come agente della corona austriaca, e Christine Thun, figlia di un industriale austriaco.

Non appena si conoscono, tra Kilian e Christine scatta, immediata, l’attrazione, ma i due non hanno la possibilità di approfondire la loro conoscenza, perché a Milano scoppiano le rivolte innescate dai moti rivoluzionari del 1848 e Christine è costretta a tornare in patria.

Dopo molti mesi, durante i quali la coppia si è scambiata alcune lettere, in Christine la voglia di rivedere Kilian si scontra con l’incertezza: perché un uomo tanto affascinante, con la fama di incallito libertino, dovrebbe interessarsi a una ragazza semplice come lei?

Da parte sua Kilian, a causa di un’infanzia poco felice, è restio ad impegnare il suo cuore, anche se i sentimenti che prova per Christine non li ha mai provati per nessun’altra. Quando Christine e Kilian si rincontrano, le loro insicurezze vengono alimentate dalle trame dei nemici di Kilian, che rischiano di separarli per sempre.

Da queste premesse di sviluppa una storia d’amore nel complesso coinvolgente, intrigante e ricca di colpi di scena, capace di tenere avvinto il lettore fino all’ultima pagina. Per tutto il tempo, infatti, ci si domanda se Kilian e Christine avranno il loro lieto fine.

Se amate lo stile inconfondibile di Mariangela Camocardi, non potete assolutamente lasciarvi scappare questo romanzo!

Inizia subito a leggere “Una vertigine chiamata amore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *