Loading...
Romanzi Contemporanei

Piccoli momenti d’amore a Parigi

Piccoli momenti d'amore a Parigi Book Cover Piccoli momenti d'amore a Parigi
Ella Carey
Fiction
3.0
2018
285
Paris Time Capsule

Una misteriosa eredità. Un appartamento rimasto chiuso per decenni. Dei segreti incredibili, tutti da scoprire…

Una misteriosa eredità

Cat Jordan è in procinto di realizzare il suo sogno di sempre: sposare un rampollo dell’alta società newyorkese, quando una misteriosa eredità arriva a scombinare tutti i suoi piani.

Sembra infatti che un’anziana signora che non ha mai conosciuto, Isabelle de Florian, alla sua morte le abbia lasciato un’eredità. Perché a lei? Cosa può avere a che fare quella donna con la sua vita? Incuriosita e anche un po’ emozionata per quella novità, Cat decide di seguire l’istinto e partire per Parigi, infischiandosene del parere contrario del fidanzato.

Giunta a destinazione, scopre che Isabelle le ha lasciato in eredità ben più di un mucchio di vecchie cianfrusaglie: Cat ha ereditato un appartamento.

Mio o tuo?

Emozionata per la scoperta appena fatta, quando esce dallo studio dell’avvocato Cat non esita neanche un minuto e si dirige immediatamente verso quel misterioso appartamento. Peccato che, nonostante le sia stato assicurato che nessuno ha reclamato l’eredità, non appena giunta a destinazione si imbatta in Loic d’Archer, che sostiene di essere il nipote della defunta Isabelle. Dopo i primi attimi di delusione, Cat riconosce che l’unica cosa da fare è avvisare l’avvocato e parlare con lui degli inevitabili sviluppi. Per quella sera, l’appartamento resterà ancora chiuso.

Un salto nel tempo

Anche se non si sono ancora accordati sul da farsi, Cat e Loic decidono di andare insieme ad esplorare l’appartamento della nonna di lui. Quello che scoprono li lascia letteralmente di stucco: in quel posto il tempo sembra essersi fermato e tutto è rimasto com’era negli anni ’40, quando le donne che abitavano quella casa se ne sono andate in fretta e furia. Un enorme dipinto di quella che sembra essere la madre di Isabelle e altri oggetti preziosi, convincono Cat, Loic e l’avvocato a chiamare degli esperti perché ne valutino l’effettivo valore.

Marthe e Isabelle

Sono proprio gli esperti chiamati dall’avvocato a mettere Cat e Loic sulla pista giusta per scoprire qualcosa di più sul misterioso passato di Isabelle, e sul perché abbia deciso di lasciare la sua eredità ad una sconosciuta donna americana. Sembra che Isabelle fosse figlia di una famosa cortigiana di inizio secolo, Marthe de Florian, e che abbia vissuto con lei fino allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, per poi abbandonare tutto e fuggire in fretta e furia?

Perché Isabelle non ha mai parlato alla figlia e ai nipoti di quel periodo e, soprattutto, di quell’appartamento, il cui contenuto avrebbe potuto risolvere i loro problemi economici? Né Cat né Loic sanno darsi una spiegazione ma, dopo aver parlato con la madre di Loic, sono ancor più decisi a venire a capo di quella matassa così intricata.

Piccoli momenti d’amore a Parigi

Mentre tenta di svelare quell’intricato segreto che è la vita di Isabelle, Cat deve fare i conti con il fidanzato, convinto che tutta quella storia sia una sciocchezza inutile, che la fidanzata dovrebbe dimenticare, e con un’attrazione crescente verso il ben più gentile Loic.

Le difficili ricerche intraprese da Cat e Loic, infatti, li hanno avvicinati sempre di più, anche se entrambi, per motivi diversi, sono restii ad ammetterlo.

Cosa farà Cat, una volta scoperta la verità? Tornerà a New York per proseguire con la sua vecchia vita, oppure se ne costruirà una tutta nuova a Parigi?


Piccoli momenti d’amore a Parigi è un romanzo coinvolgente ed entusiasmante, capace di catturare fino in fondo l’attenzione del lettore con una storia complessa e accattivante.

Già dal momento in cui Cat riceve quel misterioso pacchetto di carta marrone si è intrigati dalla misteriosa eredità che ha ricevuto, ma è quando arriva a Parigi e incontra per la prima volta Loic che la storia inizia a farsi interessante. Tra i due, nonostante la diffidenza e la rivalità iniziali, si instaura subito una profonda complicità, che si cementerà con il progredire della storia.

Nonostante questo, a conquistare del tutto il lettore è la storia di Isabelle de Florian e di sua madre Marthe. Scopriremo tutto della relazione della donna più anziana con pittori ed intellettuali dell’epoca e della vita che la donna, la figlia, la migliore amica americana di quest’ultima e la loro domestica conducevano a Parigi, dello scoppio della guerra e della loro fuga improvvisa. Solo alla fine, si riuscirà a sapere perché Isabelle abbia deciso di dimenticare per sempre la sua vita a Parigi; e sarà una scoperta sconvolgente!

Per quanto riguarda Cat, tutta questa storia servirà a farle mettere ordine tra le sue priorità, facendole comprendere cosa è davvero importante e qual è la vita che vuole fare.

Piccoli momenti d’amore a Parigi è un romanzo dal ritmo lento e cadenzato, ma non pesante, che centellina le scoperte e le emozioni come si fa con un buon brandy o con una fragrante tazza di tè speziato. Qualcuno lo ha trovato fastidioso, io l’ho trovato semplicemente perfetto, perché la lentezza aumenta la tensione e la voglia di scoprire cosa è accaduto ad Isabelle e a tutte le donne della sua vita.

Cosa posso dirvi di più, se non che dovete assolutamente leggere questo romanzo, perché è veramente molto, molto bello?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *