Quasi una lady

Quasi una lady (I Romanzi Classic) Book Cover Quasi una lady (I Romanzi Classic)
Haverston Family
Alissa Johnson
Fiction
Edizioni Mondadori
304
Nearly a Lady

Quando lord Gideon Haverston viene mandato  ad accertarsi delle condizioni della pupilla dimenticata del padre, non  immagina certo di trovare ad attenderlo due fanciulle tanto agguerrite ...

Winifred! Winifred, chi?!

È passata una decina d’anni da quando il padre di Winifred, in punto di morte, ha chiesto a Lord Engsley di occuparsi di Freddie. Freddie. Un maschio, un giovanotto. Questo è ciò che ha pensato il vecchio lord prima di trovarsi di fronte una fanciulla di tredici anni. Furioso, nella sua convinzione di essere stato raggirato, lord Engsley riesce a risolvere due problemi in un colpo solo, confinando la fanciulla in Scozia con una dama di compagnia, e affidando alla giovane moglie il compito di versare alle due ragazze la loro rendita mensile.

Adesso, dieci anni dopo, con lord Engsley passato a miglior vita e la moglie di lui scomparsa chissà dove, è solo per caso che il figlio maggiore di lui trova la documentazione riguardante una certa Winifred, e decide di mandare il fratello Gideon, provato dalle fatiche della guerra, a verificare di persona le condizioni della sua pupilla.

Un’accoglienza poco calorosa

Tra tutti i  possibili scenari che attraversano la mente di Gideon mentre si dirige verso la sua meta, di certo non c’è quello di essere aggredito da una ragazza vestita da uomo, e dalla sua complice.

Ben presto, però, il motivo di tanta ostilità, specialmente da parte di quella che è, a tutti gli effetti, la pupilla di suo fratello, diventa chiaro a Gideon: la matrigna non ha mai provveduto a corrispondere alle due ragazze quanto spettava loro, abbandonandole praticamente a sé stesse.

Per rimediare al grave torto commesso dalla sua famiglia nei confronti di Winifred e Lily, Gideon decide di accompagnarle a Londra da sua zia, Lady Gwen, e offrire loro una stagione londinese.

Che bella Londra! (ma la Scozia è meglio)

Winifred si oppone con tutte le sue forze all’idea di partecipare ad una stagione londinese; almeno fino a che non vede la speranza e la gioia accendersi negli occhi di Lily, l’amica fedele che le è stata vicina negli ultimi anni. Non può deluderla in questo modo!

Così, seppur riluttante, Freddie decide di accettare l’offerta di lord Gideon, con il quale sta nascendo una cauta amicizia.

Durante il viaggio verso Londra, con suo immenso orrore, la forte e inossidabile Freddie scopre di soffrire di mal di carrozza. Sarà proprio Gideon, l’uomo che ha disprezzato per lungo tempo, a starle vicino e a confortarla nei momenti peggiori.

Una volta giunti nella capitale, i due sono ormai grandi amiciO forse qualcosa di più!

Matrimonio? Non se ne parla!

Durante i giorni in cui Lady Gwen prepara le due ragazze per il loro ingresso in Società, Gideon sarà una presenza costante nella vita di Winifred, che si scoprirà sempre più attratta da lui. Anche Gideon, nonostante si sia ripromesso di non lasciarsi coinvolgere, si sente sempre più legato a quella insolita fanciulla.

La guerra, però, ha lasciato delle cicatrici profonde nel suo cuore, che lo rendono refrattario a legarsi a qualcuno. Ci sarà speranza per loro?


Quasi una lady“è il classico romance storico, con tutti gli ingredienti ben bilanciati, che lo rendono una lettura piacevole e a tratti coinvolgente. I personaggi sono simpatici e interessanti, anche se l’autrice avrebbe potuto approfondirli un po’ di più.

La storia d’amore tra Gideon e Winifred è bella e romantica. In alcuni punti è riuscita ad emozionarmi molto anche se, alla fine, ho sentito che mancava qualcosa. Mancava quel pizzico di conflittualità in più, quel pizzico di gelosia in più e anche un po’ di cattiveria in più. Non tanta, quel poco che basta a rendere le cose un po’ più coinvolgenti e profonde. Ci sono certi spunti che hanno del potenziale ma sono rimasti lì, senza riuscire ad esprimerlo appieno, e ti lasciano la sensazione che manchi qualcosa.

Nel complesso, comunque, è un buon romanzo per essere il primo di una serie, di cui consiglio la lettura, specialmente se cercate qualcosa che vi sappia emozionare, ma senza troppo impegno.

Le tre stelle che ho dato al romanzo, quindi, sono per quel qualcosa in più che poteva esserci ma non c’è! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *