Loading...
Romanzi Contemporanei

Il caffè dei piccoli miracoli

Il caffè dei piccoli miracoli Book Cover Il caffè dei piccoli miracoli
Nicolas Barreau
Fiction
Feltrinelli Editore
2017-09-14T00:00:00+02:00
240
Das Kafé der Kleinen Wunder

La settimana scorsa vi avevo parlato di uno strano episodio che mi era accaduto, di come ero arrivata a portarmi a casa un particolare libro. Ecco quel libro si intitola Il Caffè dei Piccoli Miracoli, di  Nicolas Barreu. Guarda caso, parla di segni, di strane coincidenze, di casi della vita, di cambiamenti importanti. Ora ve lo racconto...

Eleonore “Nelly” Delacourt è una giovane studentessa che , da poco più di un anno, ha ottenuto un incarico come assistente di un famoso professore, Daniel Beauchamp, per il quale nutre una profonda ammirazione.

Un amore a senso unico

Più Nelly lavora fianco a fianco con il buon professore dall’animo gentile, più se ne innamora.

Quello di Eleonore è un amore segreto, conservato gelosamente nei meandri del suo cuore e nutrito scrupolosamente, in attesa del momento giusto per rivelarlo al destinatario di quel sentimento e al mondo, e vivere finalmente il suo sogno romantico.

A volte, a furia di aspettare, il momento giusto non arriva mai. Oppure è semplicemente il destino che decide per noi. Fatto sta che Nelly, bloccata dalle sue paure, rifiuta di accompagnare il professore in un viaggio di lavoro; e sarà proprio la persona che la sostituisce a rubare il cuore dell’accademico dal cuore gentile.

Guidata dai segni

Dopo aver subito una delle delusioni peggiori della sua vita, Nelly trova, in una vecchia cassa polverosa piena di libri della nonna, un altrettanto misterioso volume che racconta di una storia d’amore ambientata a Venezia, e una frase: “OMNIA VINCIT AMOR”, la stessa che è incisa nell’anello di granati lasciatole in eredità dalla nonna.

Presa da uno strano impulso, la parsimoniosa e assennata Nelly decide di prendersi un mese di vacanza, ritirare buona parte dei suoi risparmi e saltare su un treno per Venezia.

Tutta colpa di una borsa rossa

A causa, o grazie, alla sua nuova borsetta rossa (che le è costata un occhio della testa), Nelly si ritrova a trascorrere sempre più tempo con Valentino Sartori, un ragazzo scanzonato e affascinante che ha conosciuto per caso in piazza San Marco.

Nonostante il suo cuore sanguini ancora per l’occasione mancata con il suo amato professore, Valentino riesce ad intrigarla e a farle provare sensazioni nuove e inaspettate.

Il caffè  dei genitori di Valentino, inoltre, sembra in qualche modo essere collegato alla misteriosa visita della nonna a Venezia quando era una ragazzina, e a quel libro ritrovato nella scatola.

Riuscirà, Nelly, a trovare ciò che cercava quando è partita per Venezia?


Il Caffè dei Piccoli Miracoli, il libro che mi ha “scelta” come sua proprietaria, è un libro davvero coinvolgente. La storia di Nelly, sognatrice e timorosa, è ricca di simboli, di segni, di intrecci creati dal destino.

I personaggi sono ben delineati; la storia, svelata poco a poco, riesce a prendere il lettore e trasportarlo tra le calli veneziane, alla ricerca di sé stessi, del passato, dell’amore. È sempre interessante vedere come un personaggio progredisca e maturi nel corso del libro, e Nelly, indubbiamente, segue un bel percorso di crescita personale, che la porta a capire cosa, e chi, è davvero importante per  lei.

Dopo tanti segni, coincidenze e avvenimenti catartici, la lezione più importante che ci lascia questo romanzo è quella di non guardarsi mai indietro, di non restare ancorati al passato, ma di imparare a vivere il presente e di non avere paura della vita e del futuro, perché siamo noi a costruirceli.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *