Loading...
Romanzi Storici

Amore, Scandali e Merletti

Amore, scandali e merletti Book Cover Amore, scandali e merletti
Scandalous Series
Caroline Linden
Fiction
Harper Collins Italia
2016-06-20T00:00:00+02:00
320
Love and Other Scandals

Londra, 1822 - Cosa succede quando ad un inveterato libertino viene chiesto di fare da balia ad un' altrettanto inveterata zitella?

 

Il primo incontro tra Joan Bennet e Tristan, visconte Burke, avviene quando lei è solo una bambina di otto anni e lui un ragazzino invitato a casa dal fratello della bambina per combinare guai.

Il secondo incontro avviene al funerale dello zio di lui, quando Joan ha sedici anni, e Tristan eredita il titolo di visconte, cosa che gli attira addosso l’odio della zia e delle cugine.

Il terzo incontro avviene quando Joan si reca a casa del fratello per “invitarlo” a un ballo, su richiesta della madre: è proprio Tristan ad aprirle la porta, anche se, quando la lascia entrare, lui non sa ancora di che pasta è fatta Joan.

Dopo aver estorto la promessa scritta al fratello, Joan lascia i suoi alloggi per sgattaiolare in libreria e acquistare un pruriginoso libercolo che da qualche tempo gira di nascosto tra le dame del Ton, e che racconta le avventure amorose di una nota cortigiana. Quando Tristan la assedia nella libreria per farsi restituire il foglio con la promessa estorta al fratello, Joan è costretta a battere in ritirata, abbandonando il suo prezioso bottino.

Gli imprevisti della vita …

Dopo l’incontro in libreria, tra Tristan e Joan si instaura una strana amicizia, fatta di battibecchi, battutine acide, e di un’attrazione che nessuno dei due è pronto a riconoscere. Quando la madre di Joan e Douglas si ammala, quest’ultimo, in partenza per la residenza di campagna della famiglia, chiede a Tristan di vegliare sulla sorella: praticamente è come chiedere ad un lupo di fare la guardia ad una pecorella!

Strane amicizie …

Con l’aiuto della pecora nera della famiglia, la sorella vedova del padre, Joan riesce a tirar fuori la sua femminilità: abbandona i vezzosi abiti alla moda che la madre la costringeva ad indossare, per vestire in maniera più sobria, con meno balze e merletti.

L’arrivo della zia consente a Joan di muoversi con maggiore libertà e lei ne approfitta per vivere qualche avventura insieme a Tristan, che le è sempre più vicino e del quale scopre un lato profondo, lato che lui tiene accuratamente nascosto al mondo, e le consente anche di venire a sapere qualcosa di più sul passato della sua famiglia.

Dove c’è tanto fumo, c’è anche un incendio

Forse sì e forse no. Quando la madre di Joan torna dalla città e viene a sapere che la figlia ha trascorso così tanto tempo insieme al visconte Burke, è a dir poco adirata: i ben informati sanno che lui è solo un perdigiorno buono a nulla, lo dicono anche sua zia e le cugine, e il fatto che Douglas passi tanto tempo ad indulgere nel vizio invece di occuparsi degli affari di famiglia, per lei è un’ulteriore prova della malafede del giovane visconte. Joan, però, ha conosciuto quel lato che lui mostra raramente, e prova a convincere la madre che l’uomo di cui si è innamorata non è poi così male.

Ah, l’amore …

Eh sì, anche i migliori, prima o poi, cadono nella trappola dell’amore. Anche i libertini impenitenti come Tristan.

Quando i genitori di Joan ritornano dal loro viaggio, mettendo fine alle loro avventure, Tristan deve decidere se è più importante l’amore o la sua libertà

 

Amore, Scandali e Merletti, a dispetto del titolo in italiano, che non rende bene come l’originale, è un bellissimo libro, che richiama alla mente i migliori romanzi di Julia Quinn, grazie ai suoi dialoghi veloci ed arguti e alle scene emozionanti e divertenti.

Joan e Tristan sono due personaggi a tuttotondo, che con il progredire del romanzo crescono molto, imparando qualcosa di sé stessi e dell’altro, aiutati dalla supervisione in apparenza poco attenta della zia di lei.

Anche i personaggi secondari sono ben delineati: dalla madre, che comanda tutta la famiglia a bacchetta, al fratello, poco incline a farsi valere.

E, forse, è proprio la presenza della madre iperprotettiva ad impedire ai due fratelli Bennet di spiccare il volo; madre che preferisce addossare a Tristan la colpa del comportamento dissoluto del figlio, rischiando così di compromettere la felicità della figlia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *