Loading...
Romanzi Contemporanei

Una Scelta Impossibile

Una scelta impossibile Book Cover Una scelta impossibile
Wynette, Texas
Susan Elizabeth Phillips
Fiction
Leggereditore
February 18, 2016
378
Call Me Irresistible

Lucy Jorik è la figlia di un ex presidente degli Stati Uniti. Meg Koranda è la sua migliore amica. Una di loro sta per sposare l’irresistibile Ted Beaudine, ma l’altra è determinata a fare di tutto perché ciò non avvenga...

Una sposa in fuga…

Non appena arriva alla cena in onore degli sposi e riesce a parlare con l’amica, Meg capisce una cosa: se Lucy sposerà quest’uomo, resterà sepolta sotto una marea di aspettative. Nell’ansia di compiacere i genitori, le sorelle e il fratello, Ted e i suoi genitori e, sì, anche i cittadini invadenti di Wynette, Lucy Jorik cesserà di esistere. E glielo dice chiaramente. Come può pensare Lucy, la perfetta Lucy, di essere inferiore al perfetto Ted Beaudine?

Il giorno del matrimonio, proprio mentre le damigelle stanno per aprire il corteo nuziale, Lucy afferra con forza la mano di Meg, pregandola di andare a chiamare Ted. In pochi minuti è tutto finito. Il matrimonio è annullato. E mentre Lucy fugge da una porta laterale, tutti incolpano Meg, l’imperfetta e incasinata Meg, di aver messo delle idee strane in testa alla povera Lucy.

Una damigella d’onore nei pasticci

Sola e senza un soldo, intrappolata in una città che non conosce, Meg tenta di fuggire senza pagare il conto dell’albergo, ma viene inseguita dalla polizia … E da Ted Beaudine.

Ted, da parte sua, è furioso per essere stato abbandonato, e scarica tutta la sua rabbia su Meg, rendendo la situazione della ragazza ancora più precaria.

Meg Koranda, tuttavia, non è tipo da arrendersi: dopo essersi affrancata dal lavoro all’albergo, riesce a trovare lavoro al  Golf Club della città, ed è proprio qui che attira l’attenzione del potenziale investitore che Ted sta cercando di impressionare, nella speranza che decida di finanziare un nuovo Golf Club per la città.

Fare buon viso a cattivo gioco

Nonostante voglia tenersi il più lontano possibile da Meg, Ted è costretto a sopportare la sua compagnia, visto che deve impressionare favorevolmente il suo investitore. Stando così vicini i due, che litigano come cane e gatto, si accorgono presto di essere attratti l’uno dall’altra. Finire a letto insieme è un passo inevitabile.

Inizia così uno strano balletto tra Meg e Ted che si odiano/amano e tutta la città che cerca di tenere la storia dei due segreta al potenziale investitore e a sua figlia, che si è invaghita del bel Ted.

La mamma è sempre la mamma…

Quando Francesca Day Beaudine, la madre di Ted, scopre che il figlio va a letto con la donna che ha mandato a monte il matrimonio di lui con la ragazza perfetta fa di tutto per separarli, nonostante anche le sue amiche, e il suo stesso marito, abbiano ormai capito che forse Meg non è l’orco che sembrava all’inzio.

… E una figlia è sempre una figlia

Meg non ha più provato a chiedere soldi ai ricchi genitori, ma ha continuato a tenersi in contatto con loro, lasciandogli credere di avere un posto di lavoro ben più prestigioso di quello di addetta al carrello delle bibite.

Quando Jake Koranda e Fleur Savagar decidono di andare a trovare la figlia, non immaginano di trovarla così in difficoltà: l’intera città di Wynette ha deciso di fare di Meg un bersaglio per sfogare la rabbia per i loro problemi, ma i Koranda non ci stanno, e corrono immediatamente in suo aiuto.

Dopo che lei e Ted si sono lasciati, Meg decide di tornare a casa con la sua famiglia, che la accoglie a braccia aperte, ma non senza prima fare la ramanzina agli abitanti della città per il modo in cui si approfittano del buon cuore di Ted.

Cosa siamo senza l’amore?

Ted, disperato e confuso, si dimette dalla carica di sindaco di Wynette, lasciando una città allo sbaraglio, adesso che il suo eroe è caduto da piedistallo su cui l’aveva messo. Francesca, accortasi dell’errore madornale commesso, prova a rimediare, cercando di fare incontrare Meg e Ted, ma il suo piano fallisce quando lei non si presenta all’appuntamento.

Così come si frantumano le speranzie di Ted quando si presenta a casa dei Koranda e gli viene riservato lo stesso trattamento che lui, la sua famiglia e i suoi concittadini hanno riservato a Meg.

Senza la donna che ama, il perfetto Ted Beaudine non è più così perfetto … Riuscirà a riconquistare la sua Meg? 

Una storia bella e coinvolgente, di quelle che solo Susan Elizabeth Phillips sa creare.

In questo libro si trovano molti personaggi della serie già visti in passato: Francesca Day e Dallie Beaudine, Lady Emma e Kenny Traveler, i coniugi Jorik, i Koranda … E Meg, la protagonista, che scopre in sè una forza e una costanza che non sapeva di avere.

Se devo essere sincera, ho odiato per quasi tutto il libro gli abitanti di Wynette, e anche lo stesso Ted, per un po’ … Tutta quella perfezione, a lungo andare, stanca. Anche Meg lo ha capito, e ha cercato più volte di spiegarlo a Ted, cercando di convincerlo che non deve essere sempre perfetto, ma solo quando lei se ne va Ted capisce davvero cosa intendesse dire.

In generale, non ho amato molto il “tutti contro Meg“, mentre ho apprezzato la profondità di carattere dei personaggi e la loro crescita personale (sì, anche il perfetto Teddy Beaudine ha imparato qualcosa).

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *