Loading...
Romanzi Storici

Mia Adorabile Canaglia

Mia Adorabile Canaglia Book Cover Mia Adorabile Canaglia
Maiden Lane
Elizabeth Hoyt
Romance
Edizioni Mondadori
4 giugno 2016
E - book
272
Dearest Rogue

Non so voi, ma io ho ancora ben stampata nella mente la scena in cui il cavallo del capitano Trevillion è stato abbattuto, causando la fine della carriera militare dell'uomo.

Adesso, finalmente, possiamo leggere della sua storia d'amore...

Nonostante la sua cecità Lady Phoebe Batten è una donna caparbia e volitiva che vuole vivere appieno la vita, ed è stufa di essere tenuta sotto una campana di vetro dall’iperprotettivo fratello, il duca di Wakefield.

Se gli editti di Maximus sono mal sopportati, però, la sua guardia del corpo, l’ex capitano dei Dragoni James Trevillion lo è ancora meno.

Un uomo esasperato

James Trevillion non rimpiange la sua vita da militare, ma è decisamente frustrato dalla testardaggine della sua protetta, e ci sono volte in cui è tentato di torcerle il collo. Nonostante comprenda il desiderio di libertà di Lady Phoebe, sa anche che Londra è una città piena di insidie, specialmente per una persona che è praticamente cieca.

I timori di James e Maximus sono presto confermati quando qualcuno tenta di rapire Phoebe in Bond Street, mentre sta facendo il suo giro di compere

. Dopo una rocambolesca fuga a cavallo, il duca e Trevvillion si mettono ad indagare sui possibili mandanti del rapimento; ovviamente, le misure di sicurezza per proteggere Phoebe vengono aumentate, e lei si sente soffocare sempre di più.

Molto più che amici

La cosa strana, però, è che la presenza del capitano Trevillion inizia a diventare sempre meno soffocante: anzi, per Phoebe è confortante sapere di averlo vicino, perché il capitano per lei è ormai un amico.
Tutto sembra andare per il meglio quando il duca si convince che il mandante del rapimento sia finalmente fuori gioco, ma la situazione precipita ancora quando Phoebe subisce un nuovo tentativo di rapimento: solo l’intervento dell’architetto che sta ricostruendo Harte’s Folly, Mr MacLeish, impedisce che avvenga l’irreparabile.
La faccenda lascia James molto scosso, e lo convince che la sua attrazione per Lady Phoebe unita alla sua gamba zoppa siano una combinazione sfavorevole, che gli impedisce di proteggerla come dovrebbe: appena tornato alla residenza di città del duca di Wakefield, il capitano Trevillion rassegna le sue dimissioni.
Phoebe è davvero scossa, non avrebbe mai creduto che il capitano se ne andasse così; neanche il bacio che gli ha dato lo ha convinto a restare.

Una disattenzione fatale

Nonostante la delusione, però, è decisa a non perdere quel poco di libertà che ancora le resta e, come ogni mattina, si reca a visitare i cavalli nelle scuderie. Ed è proprio lì che viene rapita

James non è mai stato del tutto convinto che la minaccia nei confronti di Phoebe si fosse esaurita, ed ha assoldato qualcuno per cercare informazioni: quando viene a sapere che Phoebe è stata rapita, riesce a scoprire il luogo dove è tenuta prigioniera e a liberarla.

Il nemico è dappertutto

Convinto di non potersi fidare di nessuno, James la prende e la porta in Cornovaglia, nella tenuta di famiglia.
Il viaggio in Cornovaglia è un momento molto importante sia per James che per Phoebe: oltre ad aiutare il capitano a far pace con il passato e con la sua famiglia, riesce anche a far riconoscere ai due protagonisti di essere innamorati l’uno dell’altra; ma quado arriva un messaggio da Londra in cui il duca di Wakefield ordina al capitano di riportare Phoebe a casa, l’idillio viene improvvisamente interrotto.

E se per il loro amore non ci fosse speranza?


Una storia intensa e coinvolgente, che ancora una volta mette in luce le grandi doti narrative di Elizabeth Hoyt.
Phoebe è la protagonista assoluta di questo romanzo: una donna coraggiosa, che non si fa abbattere dal suo handicap ma lotta per avere una vita normale.

Ovviamente affermare la propria indipendenza mentre si rischia più volte di venire rapite è davvero molto difficile, e ancor più difficile è far valere il proprio diritto di sposare l’uomo che si ama quando si è la sorella di un duca intransigente e il proprio innamorato non è un facoltoso nobiluomo.
James, dal canto suo, si trova a doversi confrontare con i sentimenti che prova verso una donna che è fuori dalla sua portata per tanti motivi: il rango, l’età e il fatto che lui sia zoppo, lo convincono che Phoebe meriti di avere accanto qualcuno di più giovane e meritevole. Peccato che l’amore non guardi in faccia a niente e a nessuno…
A contendere la scena ai protagonisti c’è, ovviamente, l’ingombrante personalità del duca di Wakefield, che oscura un po’ tutti gli altri personaggi secondari; ma Maximus non è comunque quello più antipatico. Questo titolo spetta sicuramente a Valentine Napier, il pericoloso e letale Duca di Montgomery.

Se state cercando una storia d’amore intensa e coinvolgente, allora “Mia adorabile canaglia” è il libro giusto per voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *