Loading...
Romanzi Storici

La Castellana Spodestata

La Castellana Spodestata
Margaret Moore
Fiction
Haper Collins Italia
2013
E - book
280
The Baron's Quest

Una castellana decisa a non cedere il suo feudo deve fare i conti con un cavaliere dal carattere di ferro. Chi vincerà la sfida?

 

Alla morte del suo signore il feudo dei Frechette si trova in pessime condizioni.

Dal momento che il figlio dell’uomo è via da ben prima che il padre morisse, tutta la responsabilità ricade su Gabriella Frechette, unica figlia del conte.
Viste le condizioni disastrose in cui versa il luogo il re decide di assegnare il feudo al barone Etienne DeGuerre, un valoroso cavaliere che si è distinto in numerose battaglie per il suo coraggio e la sua lealtà.

Una castellana decisa a non cedere il suo potere

Al suo arrivo nei suoi nuovi possedimenti, accompagnato dalla bellissima amante e dai fidi cavalieri, il barone DeGuerre si trova a dover fronteggiare una castellana ostile che non vuole saperne di cedere il feudo del padre ad un estraneo: ordine del re o meno.

Tanto più che il fratello, prima di partire, ha incolpato il siniscalco degli ingenti ammanchi nelle casse del castello.
Per imporre la sua autorità, seppur di malavoglia, Etienne obbliga Gabriella a rimanere in qualità di serva per ripagare i debiti contratti dal padre.

Da signora del castello a umile serva

Quando alcuni degli abitanti più importanti del villaggio si indignano alla prospettiva, il barone offre loro di ripagare la libertà dell’ex castellana, ma tutti sostengono di non poterlo fare.

Gabriella si trova così a passare dalla condizione di signora del castello a quella di serva, e lo fa con una dignità stupefacente.
Etienne è suo malgrado ammirato dalla forza della giovane, che non si scoraggia neanche di fronte ai compiti più umili che le vengono assegnati.
Con il passare dei mesi tra Gabriella ed Etienne si instaura uno strano rapporto. Entrambi cercano di evitarsi ma sono inesorabilmente attratti l’uno dall’altra. Nonostante cerchi di odiarlo, Gabriella si trova ogni giorno di più ad ammirare il barone e, suo malgrado, se ne innamora.
Etienne DeGuerre, però, è un uomo indurito dai fatti della vita, che ha deciso di non cedere mai alle lusinghe dell’amore. Anche quando si accorge di provare qualcosa per la caparbia fanciulla si nega la possibilità di esprimere i propri sentimenti, che considera un sintomo di debolezza.
L’arrivo di Bryce Frechette, tornato al castello per reclamare il feudo e la sorella serviranno ad Etienne per trovare il coraggio di cedere all’amore?

 

Non so perché ma le storie d’amore ambientate in quest’epoca sembrano sempre più intense di quelle ambientate in epoche più recenti.
Margaret Moore ci trascina indietro nel tempo e ci fa conoscere un’eroina che non si lascia abbattere dalle avversità della vita e rimane saldamente ancorata ai suoi principi anche quando tutto il suo mondo si sgretola.
Il protagonista maschile è invece un uomo duro, caparbio, inasprito dalla vita che ha condotto. Un uomo che ha poco spazio per i sentimenti, ma è suo malgrado incuriosito e affascinato dall’ostinazione di quella giovane fanciulla, che non ha mai dovuto affrontare gli stenti e le privazioni cui lui è stato sottoposto.
Si ha quasi l’impressione che la storia d’amore tra i due protagonisti si svolga più nella loro testa; le loro interazioni sono limitate, perché entrambi sono restii ad ammettere che tra di loro c’è attrazione, e si tengono il più possibile a distanza.

Nonostante questo l’amore sboccia lo stesso, forte e inatteso, e a Gabriella ed Etienne non resta che accettarlo e concedersi la possibilità di essere felici insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *