I Migliori Romanzi Rosa del 2018

In evidenza

Anche quest’anno sta giungendo al termine ed è ora di fare un piccolo bilancio. Da buona lettrice, nel 2018 ho divorato un sacco di libri, romance e non solo: alcuni hanno mantenuto la loro promessa, e sono stati interessanti e coinvolgenti come non mai, altri, invece, si sono rivelati meno belli del previsto.  

Voglio condividere con voi la mia lista dei migliori romanzi rosa del 2018, spero che la troviate interessante e che abbiate apprezzato queste storie tanto quanto me! 

1. La Ragazza delle Perle – Lucinda Riley 

Al primo posto metto il quarto romanzo della serie “le Sette Sorelle” di Lucinda Riley. Come è accaduto con gli altri libri della serie (unica eccezione, almeno per me, è stata “Ally nella Tempesta), anche la storia di CeCe e della sua antenata Kitty McBride è riuscita fin da subito a catturarmi e a coinvolgermi. Come, ne sono, certa, avrà fatto con voi. 

Ambientata nelle selvagge terre australiane, questa storia è ricca di colpi di scena che tengono incollato il lettore fino all’ultima pagina. 

2. Piccoli momenti d’amore a Parigi – Ella Carey 

Se non ci fosse stato il romanzo di Lucinda Riley, la storia di Ella Carey avrebbe conquistato il primo posto! È il romanzo che mi ha appassionata e coinvolta di più in assoluto. 

La storia della fotografa newyorkese che eredita un appartamento a Parigi, appartamento che è rimasto chiuso per oltre settant’anni, e decide di seguire le orme della sua proprietaria per svelarne i misteri scoprendo, nello stesso tempo, sé stessa, è coinvolgente, appassionante e commovente. Da leggere e rileggere. 

3. La locanda degli amori sospesi – Viviana Picchiarelli 

Al terzo posto metto il romanzo d’esordio della bravissima Viviana Picchiarelli. Una storia d’amore tra due persone non più giovanissime, che ci porta a scoprire le atmosfere magiche del lago Trasimeno e ci coinvolge enormemente. 

Certo, alla fine lascia un po’ di tristezza nel cuore, ma vale davvero la pena leggerlo. 

4.Prima che l’estate finisca – Sarah MacLean 

Il quarto posto se lo merita di sicuro il terzo romanzo della serie dedicata alle sorelle Talbot, firmata da Sarah MacLean. Dopo il mezzo flop del secondo libro della serie, nella storia strappalacrime tra Serafina e Malcom ritroviamo l’autrice brillante che abbiamo imparato a conoscere e che ci piace davvero tanto. 

5. Stronze si nasce – Felicia Kingsley

Al quinto posto metto il secondo romanzo di Felicia Kingsley. Sebbene mi sia piaciuto un po’ meno del primo, anche perché tocca il tema del tradimento, l’ho trovato un ottimo romanzo. La protagonista è un personaggio che, ne sono sicura, è familiare a molte di voi: si tratta della classica eterna seconda; per quanto ci provi, neanche da grande sembra riuscire ad affrancarsi da questa fastidiosa etichetta. 

Sarà proprio la voglia di riuscirci a farle commettere degli errori che potrebbero essere irrimediabili…

6. La leggenda di Lyon Redmond – Julie Anne Long 

Al sesto posto c’è il romanzo conclusivo della serie Pennyroyal Green. Dopo averne tanto letto nelle storie precedenti, finalmente riusciamo a scoprire quale sarà il destino dello struggente amore nato tra Lyon Redmond e Olivia Eversea, appartenenti alle due più influenti famiglie di Pennyroyal Green, che sono da sempre in lotta tra di loro. 

Quando Olivia ha finalmente deciso di voltare pagina, accettando di sposare il suo devoto pretendente, il suo passato torna a bussare prepotentemente alla sua porta. Starà a lei decidere se chiuderlo fuori per sempre o dargli una seconda possibilità…

7. Una questione di cuore – Karen Swan 

Al settimo posto ho messo “Una questione di cuore”, di Karen Swan. Il romanzo ci trasporta nella calda estate romana, per farci conoscere da vicino la protagonista, Francesca Hackett, una giovane inglese in fuga dai fantasmi del suo passato ed Elena Damiani, una contessa appartenente all’Alta Società romana, la cui vita avventurosa nasconde molti più segreti di quel che chiunque possa immaginare. 

8. La collezionista di meraviglie – Valentina Cebeni 

All’ottavo posto il romanzo di Valentina Cebeni, che ci parla di una donna dotata del particolare potere di vedere scene del passato attraverso gli oggetti e di una storia d’amore tragica avvenuta tanti anni fa. 

Una promessa mantenuta a metà, che è risultata meno coinvolgente e più prosaica del previsto. Una lettura che consiglio alle molte lettrici che, come me, si sono appassionate alle storie ambientate ai giorni nostri che contengono anche salti nel passato. 

9. Duca dei miei desideri – Elizabeth Hoyt

Al nono posto, per le fan della serie Maiden Lane come me, il dodicesimo romanzo che la compone. 

Nonostante i toni di tutte le storie che ne fanno parte siano sempre stati piuttosto cupi e tragici (vedi la storia di Apollo Greaves), man mano che la serie prosegue le tinte si fanno ancora più fosche, e  i protagonisti si ritrovano invischiati in situazioni sempre più scabrose. 

Come quella in cui si vengono a trovare Iris e Raphael, coinvolti nelle faccende del sanguinario club dei Signori del Caos. 

10.Mai più innamorata – Cecile Bertod 

Il decimo posto va al romanzo di Cecile Bertod, che questa volta ci porta fino a Banff, città scelta dalla protagonista per fuggire dal suo editore e (forse) terminare in pace il suo ultimo romanzo erotico. Peccato che proprio accanto a lei viva un uomo che ritiene i suoi libri responsabili della fine del suo matrimonio. Addio tranquillità?! 

11. Schermaglie d’amore – Sophie Jordan  

All’undicesimo posto ho messo una romantica e divertente storia d’amore firmata da Sophie Jordan, che fa parte della serie “The Debutante Files“. 

Max e Aurelia si conoscono, e si odiano, da tutta la vita. I due non perdono mai occasione di stuzzicarsi. Quando Aurelia va troppo oltre, però, un bacio dettato dalla rabbia potrebbe cambiare tutto!

12. Un romantico matrimonio a Parigi – Charlotte Nash 

Al dodicesimo posto ho deciso di mettere i romanzo di Charlotte Nash. Anche questo tratta il tema del tradimento, cosa che me lo ha fatto amare un po’ meno. In generale, però, l’ho trovata una bella storia, ben scritta e coinvolgente. 

13. Ma chi è quella ragazza? – Mhairi MacFarlane 

Al tredicesimo posto il romanzo di Mhairi MacFarlane. La protagonista, Edie, accetta di svolgere un lavoro a Nottingham, la sua città natale, per sfuggire al disastro che si è lasciata alle spalle in ufficio. 

Il suo incarico comporta di stare a stretto contatto con la famosa star della Tv Elliott Owens. Convinta di avere a che fare con l’ennesimo divo belloccio e super viziato, Edie presto dovrà cambiare idea su di lui, e a mettere in dubbio ciò che credeva di sapere di sé stessa. 

14. Lady per sempre – Sarah MacLean 

Doppietta per Sarah MacLean; e motivo principale per cui questo suo romanzo , quello conclusivo della serie Rules of Scoundrels, sia finito tra le ultime posizioni della classifica. Finalmente ho scoperto chi si cela dietro la misteriosa figura di Chase…

15. Una Cenerentola a Manhattan – Felicia Kingsley 

Per lo stesso motivo è finito in quindicesima posizione anche l’ultimo romanzo di Felicia Kingsley, una divertente rielaborazione della favola di Cenerentola, ambientata nella New York dei giorni nostri, alla quale davvero non si può resistere! 

Bonus! 

Because of Miss Bridgerton  – Julia Quinn 

Non ancora pubblicato in Italia (come tutti i romanzi della serie Rokesby. Speriamo che arrivino presto!), mi ha fatto chiudere in bellezza questo 2018 e mi ha fatto tornare la voglia di leggere in un momento in cui l’avevo un po’ persa. Uno degli effetti collaterali della mia autrice preferita in assoluto: Julia Quinn!

Con questa storia, che ha per protagonisti Poppy Bridgerton e Andrew Rokesby, scopriamo la storia della famiglia nella generazione precedente a quella dei Bridgerton che tanto amiamo. 

Leggi subito i titoli che ti hanno colpita di più…

Il Gatto che Scoprì il Natale

Il gatto che scoprì il Natale Book Cover Il gatto che scoprì il Natale
Lili Hayward
Fiction
Newton Compton Editori
15 November 2018
256
The Cat of Yule Cottage

Dopo aver ricevuto una grande delusione, Jessamine Pike, scrittrice con il blocco dello scrittore, ha deciso di dare una svolta alla sua vita. Come? Beh, quell’annuncio che parla di un piccolo ed accogliente cottage nascosto nella campagna della Cornovaglia sembra proprio essere la risposta alle sue preghiere!

Così, decide di partire immediatamente per andarlo a vedere. 

La casa dei sogni 

Quando arriva nell’agenzia immobiliare che funge da intermediario per l’affitto del cottage, la gentile Mrs Welwyn le mostra le foto di Enysyule, un cottage che sembra uscito da un libro delle favole. La bellezza e la tranquillità che emanano dalle foto sembrano proprio ciò che serve a Jessie per rimettersi in sesto e finire di scrivere il suo romanzo in tempo per Natale. 

Un vecchio testardo 

All’improvviso, nell’ufficio entra di gran carriera il vecchio signor Roscarrow, un tipo burbero e scostante, parente della defunta proprietaria del cottage, che inizia ad inveire contro Jessie e Mrs. Welwyn, dicendo che quella di affittare il cottage è un’idea assurda, e che la ragazza non ci resisterà per più di un giorno. 

È a quel punto che Jessamine prende in mano la penna e firma il contratto di affitto del cottage

Non è tutto oro quello che luccica

Quello che Jessie non sa è che niente a Enysyule è come sembra. Non solo il cottage è senza corrente e tutto da rimettere a nuovo, ma ha già un proprietario, di cui lei si deve prendere cura: si tratta del misterioso gatto Perrin.

Poi c’è la Perranstone, quella strana pietra secolare posta all’ingresso della vallata in cui sorge il cottage, dalla quale tutti gli abitanti del paese sembrano tenersi alla larga. 

Infine ci sono i sogni; quegli strani sogni che perseguitano Jessie da quando è arrivata a Enysyule, che sono tanto vividi e veritieri da mettere i brividi. 

Nonostante tutte le difficoltà che deve affrontare, Jessie lì si sente a casa più che in qualsiasi altro posto e, nonostante l’assenza di tutte le comodità della vita moderna, o forse proprio per quello, riesce a ritrovare la voglia di scrivere. 

Vicini cordiali…Ma non troppo! 

Appena arrivata al cottage, Jessie fa conoscenza sia con il cordiale Alex che con il più chiuso e riservato Jack, senza sapere che i due uomini appartengono a due famiglie che sono in lotta da secoli: i Roscarrow e i Tremennor; e uno dei motivi di discordia tra i due clan familiari è proprio quel cottage dove ora abita lei. 

Sarà anche a causa dei rapporti di amicizia instaurati sia con Jack che con Alex, che Jessie si troverà in mezzo alla faida tra Roscarrow e Tremennor

Enysyule è in pericolo

Faida che, tra le altre cose, si concentra su Enysyule e sul terreno circostante, finito nelle mire del padre di Alex. 

Nel poco tempo trascorso in  Cornovaglia, Jessie si è perdutamente innamorata di quel posto e dei suoi abitanti ed è decisa a fare qualsiasi cosa per salvarlo. Tanto più che il vecchio signor Roscarrow si è rivelato meno antipatico e temibile di quel che sembrava quando lo ha conosciuto! 

Chissà che il suo impegno, e la magia di Enysyule, non finiscano per regalare a Jessie una nuova casa… E un nuovo amore!


Il gatto che scoprì il Natale” è una storia che ha tutti gli ingredienti di un perfetto romanzo natalizio, mischiati con un pizzico di magia. Anche se la protagonista, in apparenza, è Jessie, in realtà, i veri protagonisti della storia sono Enysyule e Perrin. Senza di loro il romanzo non sarebbe altrettanto interessante. 

La storia riesce a catturare il lettore praticamente da subito, immergendolo nel mistero costituito dal cottage, dalla Perranstone, la pietra che fa da guardiana alla valle, e da Perrin, il gatto che da sempre vive lì. 

I personaggi sono delineati piuttosto bene, anche se alcuni aspetti della loro personalità avrebbero potuto essere approfonditi maggiormente. Si ha come la sensazione che la scrittrice abbia dato più importanza agli eventi e alle descrizioni di luoghi e situazioni, piuttosto che alle persone che fanno parte della storia. 

Questo, in ogni caso, non toglie assolutamente niente al racconto, che risulta estremamente coinvolgente, e, a tratti, commovente. 

Unica nota dolente? Il titolo, a mio avviso poco azzeccato; quello originale, in inglese, è decisamente più pertinente. 

Se sei alla ricerca di un bel romanzo natalizio che ti scaldi il cuore, “Il gatto che scoprì il Natale” è la storia che fa per te! 

I Migliori Romanzi Rosa di Natale per il 2018

La metà di dicembre si avvicina e la magia del Natale si fa sempre più forte…Così come la nostra voglia di romanticismo! 
Se anche tu sei un’inguaribile romantica e ami accoccolarti sul divano con una tazza di cioccolata calda in una mano e un romanzo rosa di Natale nell’altra, non perdere la selezione dei migliori romanzi rosa di Natale per il 2018 che ho preparato apposta per te! 

Migliori romanzi rosa di Natale 2018: il meglio firmato Newton Compton

Come al solito Harper Collins e Newton Compton fanno a gara a chi pubblica i più bei romanzi rosa ambientati a Natale. Ecco una carrellata di quelli che, secondo me, sono i migliori romanzi rosa di Natale pubblicati da Newton Compton in uscita quest’anno: 

Un regalo sotto la neve – Karen Swan 

Da qualche anno a questa parte, Karen Swan la fa da padrona con i suoi romanzi rosa ambientati a Natale. Vivaci, frizzanti e coinvolgenti, hanno tutti gli ingredienti per saziare il nostro cuore affamato di romanticismo natalizio. Anche questa storia non fa eccezione. 

Se è vero che dietro ogni grande uomo c’è una grande donna, dietro i potenti uomini della City c’è lei: Alex Hyde, la consulente per uomini ricchi e potenti sotto stress più capace in assoluto. 

La sfida che è chiamata ad affrontare per domare Lochlan Farqhuar, erede delle distillerie Kenthallen, però, potrebbe rivelarsi ardua anche per una tipa tosta come lei! 

Un Natale Indimenticabile – Trisha Ashley

Devo essere sincera, non ho ancora letto questo romanzo e alcune recensioni non sono troppo entusiastiche. Però ha una trama troppo intrigante perché io possa resistere alla tentazione di parlarvene! 

Accusata di un crimine che non ha commesso. Disoccupata e pure orfana del suo gatto, di cui il suo ex si è sbarazzato prima di lasciarla. Per fortuna che sul suo cammino arriva Mercy, una gentile signora anziana che chiede a Tammy di risollevare le sorti del suo negozio di decorazioni natalizie: Marwood’s Magical. 

Anche in questo caso, però, le cose non sono per niente semplici, perché il nipote di Mercy ha deciso che Tammy è un’approfittatrice e niente sembra essere in grado di fargli cambiare idea! 

Il gatto che scoprì il Natale – Lilly Hayward 

Non manca molto a Natale e Jessamine Pike decide di trasferirsi in un vecchio cottage in Cornovaglia per provare a dare una svolta alla sua vita: di giorno ristrutturerà il cottage e di notte lavorerà al suo romanzo; se rispetta il programma, ce la farà di sicuro, a finire prima di Natale. 

Il bel gattone che si aggira nei paraggi, però, non sembra essere ottimista quanto lei. 

Poi c’è quella leggenda: di uno spirito che abita la casa e di una pietra che veglia sulla valle..

Cosa c’entra tutto questo con Jess?! Beh, è tutto collegato alla casa, a Yule e…Al gatto! 

La mia romantica vacanza da sogno – Sue Mooncroft 

Alexia Kennedy  è un’arredatrice d’interni che ha ricevuto un incarico molto speciale: realizzare la nuova caffetteria per la piccola comunità di Middledip. Un sogno che sembra in procinto di avverarsi, almeno fino a quando qualcuno non ruba i soldi faticosamente risparmiati dai cittadini per questo progetto. 

Proprio quando tutti, compresa Alexia, sembrano pronti a darsi per vinti, il tagliaboschi Ben Hardaker, insieme al suo gufo Barney, si offre volontario per completare il lavoro.

Riusciranno lui e Alexia a compiere questo piccolo miracolo di Natale? 

Migliori romanzi rosa di Natale 2018: il meglio da Harper Collins 

Veniamo allo sfidante ufficiale di Newton Compton, per quanto riguarda i più bei romanzi rosa di Natale: Harper Collins. Vediamo cosa ci propone di interessante!

Chiaro di Luna a Manhattan – Sarah Morgan 

Sarah Morgan è un’altra autrice capace di regalarci fantastiche storie ambientate a Natale, e “Chiaro di Luna a Manhattan”, che fa parte della serie “da Manhattan con amore“, non fa eccezione.  Come dimenticare il bellissimo “Miracolo nella 5° Strada” che ci ha regalato lo scorso anno? 

Ma veniamo al nostro romanzo… 

Harriet Knight decide di sfidare sé stessa e le sue paure, stilando una lista delle cose che non farebbe mai, ripromettendosi di farle tutte prima di Natale. Quando una delle migliori clienti dell’agenzia di dog – walking che gestisce insieme alla sorella Fliss parte lasciando la sua cagnolina Madi a casa del fratello, Harriet si vede costretta ad aggiungere un’ulteriore sfida alla sua lista: affrontare lo scorbutico Ethan Black! 

Tanto più che lui decide che ingaggiare Harriet a tempo pieno affinché si occupi dell’irruenta cagnolina sia l’unico modo per riportare nella sua vita una parvenza dell’ordine che vi regnava prima che la sorella gli lasciasse in custodia la sua vivace amica a quattro zampe. 

E – lit: per chi ama le letture romantiche e veloci

Ecco una piccola selezione di e – lit natalizi, perfetta per togliersi la voglia di romanticismo natalizio!

Altri romanzi rosa di Natale da non perdere 

Per finire, una selezione di storie di Natale romantiche assolutamente imperdibili: 

Regency a Natale  – Dri Editore 

Un’antologia con sei romanzi storici natalizi scritti da sei bravissime nuove voci del romance italiano: 

  • Un ramo di vischio di Fabiana Redivo
  • Natale oltre il tempo di M.P. Black
  • È quasi Natale, Reverendo Miur di Rebecca Quasi
  • Natale a Courtenay House di Anita Sessa
  • Giglio di Natale di Sofia Nobili
  • Una moglie per Natale di Marilena Boccola

Quel bacio sotto il vischio – Irene Le Gentil 

Eliza  Carter non crede nell’amore, né nel Natale. Adesso che ha dovuto vendere la sua libreria ad una grande catena, il mondo sembra esserle crollato addosso. 

Sarebbe finalmente pronta per guardare avanti, se non fosse per una serie di incontri che la trattengono nel passato. C’è John Davis, che le ha regalato dei momenti magici…Almeno fino a quando sua moglie non li ha scoperti; e poi c’è Stephen, il suo ex, che non vuole proprio rassegnarsi al fatto che la loro storia sia finita. 

Riuscirà il Natale ad operare la sua magia e ad aiutare Eliza ad andare avanti? 

Il mio rischio sei tu – Elisabetta Barbara De Sanctis 

È la notte del 7 dicembre quando il dottor Davide Ricciardi arriva nel paesino di Barrea insieme al figlioletto. Solo che, a causa di un disguido, invece di soggiornare nell’albergo che aveva prenotato, si trova a bussare alla porta dell’hotel Le Rune. 

La sua proprietaria, Talia, lo affascina fin da subito, e gli fa mettere in discussione tutte le sue certezze. Sarà colpa della magia…O dell’amore?! 

Perché l’amore – Luisella Pescatori 

Siamo nella Milano degli anni ’60. La giovane Nicolle Gherardi sogna di diventare scrittrice ma il padre, famoso avvocato, ha già programmato la sua vita, decidendo che dovrà seguire le sue orme e sposare Antongiulio Bestetti, il suo pupillo. Mentre sua sorella Priscilla farebbe carte false per tutto ciò, Nicolle vorrebbe solo dedicarsi alla sua passione per la scrittura e per la musica. 

All’ultimo piano del palazzo dove abita Nicole, nel deposito degli strumenti del compianto Maestro Mantegazza, vive Jacopo, artista squattrinato che fatica a permettersi l’affitto di quel bugigattolo e deve utilizzare un’uscita di servizio per non rovinare il decoro del palazzo.

Un misterioso ritrovamento tra le carte del maestro Mantegazza darà il via ad una serie di eventi imprevedibili.

Ti è piaciuta la mia selezione di romanzi rosa di Natale? Se è così, fammelo sapere lasciando un commento e, se vuoi, condividendo questo articolo! 

I Migliori Romanzi Rosa di Novembre Secondo Casa del Romance

Novembre è già arrivato da un po’ di giorni, lo so bene, ma questo mese ho faticato a trovare delle letture che mi interessassero davvero. In attesa di parlarvi dei romanzi rosa di Natale (passati e futuri) che dovete assolutamente leggere, vi propongo una selezione piccola, ma di qualità, dei migliori romanzi rosa in uscita a novembre.

Siete pronte a scoprire quali sono?! Allora iniziamo!

I segreti di Richard Kenworthy – Julia Quinn – I Romanzi Classic

Smyte – Smith

In cima alla lista dei migliori romanzi rosa di novembre c’è di sicuro l’appuntamento con l’ultimo, atteso, capitolo della serie Smyte – Smith.

Sir Richard Kenworthy, amico di lunga data di Winston Bevelstoke, raggiunge Londra per trovare una moglie. Peccato solo che non abbia tutto questo tempo per trovare la compagna di vita adatta. Anzi… Ha solo un mese prima che la sua vita vada in pezzi. Perché?! Scopri qualcosa di più leggendo la recensione completa del romanzo.

Una cenerentola a New York – Felicia Kingsley – Newton Compton

Un regalo di Natale anticipato ci arriva da Newton Compton, che pubblica il terzo, attesissimo, romanzo di Felicia Kingsley. Si tratta della favola di Cenerentola riscritta in chiave moderna, con la protagonista, Riley, che si barcamena tra tre lavori diversi e una matrigna e delle sorellastre che fanno di tutto per rovinarle la vita. Qualcosa cambia il giorno in cui partecipa ad una festa in maschera a Central Park e incontra quello che potrebbe essere il suo principe azzurro. Peccato che lui non sappia chi sia la sua misteriosa Cenerentola…

Un perfetto libertino – Alissa Johnson- I Romanzi Classic Mondadori

famiglia Haverston 

Anna, figlia di una regina del Demimonde londinese, durante un ricevimento dato dalla madre si imbatte in Maximilian Dane, un uomo che ha appena ottenuto il titolo di visconte, ma completamente fuori di sé per la morte del fratello.

Anna lo colpisce a tal punto con il suo aspetto e il suo carattere che lui decide di proporle il matrimonio. Peccato che poi sparisca nel nulla!

È solo quattro anni dopo che Anna lo rincontra e, nonostante le convenienze, non può fare a meno di rimanerne nuovamente affascinata.

La mia storia sbagliata con il ragazzo giusto – Katie Ashley – Newton Compton

Emma Harrison ha trent’anni e la disperata voglia di diventare mamma. Peccato che non ci sia nessun possibile papà, all’orizzonte! Persino il suo migliore amico si è rifiutato di aiutarla. Ormai si sta rassegnando a rivolgersi ad una banca del seme, ma poi accade l’imprevisto: Aidan, il suo collega e rivale, con il quale ha avuto uno scambio piuttosto acceso alla festa di Natale dell’ufficio, si offre di aiutarla, purché il bambino venga concepito naturalmente.

Nonostante conosca la sua reputazione da dongiovanni, Emma deve ammettere che Aidan è proprio un bell’uomo ed è tentata di accettare, anche se ha il timore di non riuscire a mantenere le distanze…

Sulle tracce del passato – Candace Camp – Grandi Romanzi Storici Special Harper Collins

The Mad Morelands

Alex Moreland ha il dono di avere una connessione speciale con il fratello gemello. Connessione che adesso avverte anche con quello sconosciuto che è appena entrato dalla porta. Sconosciuto che si rivela essere una donna che ha perso la memoria e non ricorda niente di sé o della sua vita.

Aiutandosi con i pochi oggetti che la ragazza ha portato con sé, Alex decide di provare a trovare informazioni su di lei. Quello che nessuno dei due può immaginare è che il pericolo che arriva dal passato della misteriosa giovane sta per raggiungerli…

Inizia subito a leggere…

La Collezionista di Meraviglie






La collezionista di meraviglie Book Cover




La collezionista di meraviglie





Valentina Cebeni





Fiction




Garzanti




2018-09-20T00:00:00+02:00




444



Con un tocco, Dafne riesce a scoprire i segreti e le persone che si celano dietro un oggetto; e saranno proprio gli oggetti a riportarla nel passato della sua famiglia e ad aiutarla a guarire vecchie ferite mai sanate...

Tornare a casa

Dopo gli anni frenetici trascorsi a Roma, a correre per accontentare un uomo che non solo è il suo capo, ma del quale è diventata anche l’amante, Dafne decide di abbandonare tutto e tornare a casa, a Torralta. Dopo il tumore al seno che l’ha colpita tre anni prima, la notizia che Ettore, l’uomo di cui è innamorata, sta per avere un bambino dalla moglie è ciò che la spinge a lasciarsi quella vita frenetica e impossibile alle spalle.

La collezionista di meraviglie

A volte, toccando degli oggetti, Dafne ha delle specie di premonizioni: riesce a vedere il proprietario dell’oggetto in un determinato momento della sua vita, a volte anche tragico. A ricordare a Dafne il suo dono non è solo lo strano incontro con una zingara, ma anche un sogno ricorrente e l’incontro con Milan Kerla, un vagabondo che, in una notte di tempesta, trova rifugio nel vecchio laboratorio di nonno Levante.

Proprio l’incontro con Milan dà a Dafne l’idea di riaprire il laboratorio del nonno, per aiutare le persone e ridare nuova vita agli oggetti vecchi e rovinati dai quali non vogliono separarsi.

Maria Elena

Da quando è tornata a casa, Dafne non fa altro che sognare una bambina dalle trecce bionde con un basco rosso in testa. Solo più tardi scoprirà che quella bambina è legata alla storia della sua bisnonna, Maria Elena, che aveva lo stesso dono che ha lei ed è morta in giovane età, lasciando da sola la piccola Clelia.

Nonostante le paure della nonna, che la implora di dimenticarsi del suo dono e del passato, Dafne è decisa a scoprire il passato ingarbugliato della sua famiglia, che sembra coinvolgere anche la famiglia di Milan.

Grazie a vecchi ricordi di famiglia, Dafne riesce a ricostruire la vita della sua bisnonna, e a scoprire la verità sull’amore tragico che l’ha segnata.

Milan

Nonna Clelia non è l’unica che vorrebbe che Dafne abbandonasse la ricerca del passato e dimenticasse il suo dono: anche Milan, l’uomo che è capitato per caso nella sua vita e per il quale inizia a provare sentimenti profondi, vorrebbe che la donna che ama lasciasse perdere tutto.

Quando Dafne si mostra decisa ad andare avanti, Milan si allontana da lei, portando con sé la speranza di una nuova vita, più serena e ricca di felicità.

Sembra che il destino abbia in serbo per Dafne un’altra dolorosa sorpresa


Fin dalla prima volta che ho letto la sinossi di questo romanzo, ne sono rimasta affascinata e incuriosita così, alla prima occasione, ho deciso di comprarlo e leggerlo. Quella prima promessa di una storia bella e coinvolgente è stata mantenuta quasi per intero.

È stato bellissimo tornare con Dafne nei luoghi della sua infanzia, vederla lavorare per continuare il mestiere del nonno e aiutare le persone che hanno bisogno di una parola di conforto per aver perso un loro caro.

Ho molto apprezzato anche la tenacia con cui ha continuato a scavare nel passato della sua famiglia, per riportare alla luce segreti a lungo nascosti, che hanno causato tanta sofferenza alle generazioni che sono venute prima di lei.

La storia d’amore con Milan, invece, non è riuscita a convincermi e coinvolgermi fino in fondo: mancava qualcosa, quello slancio che ti fa entrare nel cuore i protagonisti di un romanzo. Questa sensazione, all’inizio molto sfumata, è via via aumentata, man mano che le vicende di cuore di Dafne e Milan si facevano sempre più convolute.

A un certo punto, quando pensi che tutto stia per andare per il meglio, arriva un nuovo problema da fronteggiare e questo ti dà l’impressione che la storia non debba finire mai. Per questo non sono riuscita a godermi questo romanzo fino in fondo. Per intenderci, non sono riuscita a provare lo stesso coinvolgimento che mi ha dato, ad esempio, “Le Sette Sorelle“, di Lucinda Riley. Solo per questo ho dato 4 stelle ad un romanzo che, per la trama, lo stile della scrittura e la complessità dei personaggi, ne merita di sicuro 5.

Consiglio la lettura di “La collezionista di meraviglie” a tutti coloro che amano quelle storie con un filo di mistero e di magia, e a chi apprezza i romanzi dove le storie di più persone si intrecciano, dove i protagonisti vanno alla scoperta del passato loro o della loro famiglia.